dot
spacer spacer
Valuta Conto Carrello Cassa
librad.com
piu_libri
navigazione aiuto condizioni contatto
Registrazione spacer
Lista lista editori
In Vetrina
nav divider
Libri Nuovi
nav divider
Libri Rari
nav divider
Periodici
nav divider
Suoni Immagini
nav divider
Accessori
nav divider
Richiesta Specifica
nav divider
Regalo
dot
dot
lista
dettaglio
ricerca
avanzata
libri nuovi
Vetrina - Libri
Saggi
Documenti
Geopolitica
Economia
Società
Fascismi
Nazionalsocialismo
Nuove Sintesi
Rivoluzione Conservatrice, NR e NB
Libertarismi
Socialismi
Storia
Storia del Mondo Antico
Storia del Novecento
Seconda Guerra Mondiale
Anni Armati
Araldica e Simboli
Militaria
Buddismo - Induismo
Cristianesimo
Giudaismo
Islam
Paganitas
Esoterismo
Società Segrete
Spiritualità
Tradizione
Giappone ed Oriente
Mondo Arabo
Popoli Primordiali
Letteratura
Filosofia
Erotismo - Sessualità
Arti Grafiche
Fumetti
Fantasy, Ucronia
Cinema, Arte, ...
Musica
Altro
inv
inv
librad - france

dot
dot Connessione / Registrazione [facoltativa]

Librad :: Libri :: Società
Disponibile in :: Società

La società dei consumi. I suoi miti e le sue strutture
 
La società dei consumi. I suoi miti e le sue strutture Quantità nel carrello: vuoto
Codice: 1710-FBML
Prezzo: 13,00€

Autore[i]: Jean Baudrillard
Editore: Il Mulino
Anno: 08/2010
Pagine: 256

Collana: Biblioteca paperbacks
ISBN/EAN: 9788815139214
Quantità:
 
"Baudrillard... ha segnato in modo profondo la vita intellettuale contemporanea e la rappresentazione culturale del nostro tempo" (Franco Volpi)

Il consumo è per Baudrillard un processo di comunicazione che trasforma gli oggetti in simboli di un codice inteso a classificare e contrassegnare. Nuove gerarchie sociali vengono così a rimpiazzare le vecchie differenze di classe. Il consumatore vive le proprie scelte come libere, e tuttavia egli stesso - vittima della coazione a distinguersi - cessa di essere persona per farsi oggetto tra gli altri. Sullo sfondo, un sistema di produzione che postula la perpetua eccedenza dei bisogni rispetto ai beni. Un'opera fondativa che non ha perso nulla della sua forza profetica.

Jean Baudrillard (1929-2007) è autore di oltre cinquanta libri tra i quali ricordiamo, pubblicati in italiano, "Il sistema degli oggetti" (Bompiani, 1972), "Lo scambio simbolico e la morte" (Feltrinelli, 1979), "Della seduzione" (Cappelli, 1980), "Le strategie fatali" (Feltrinelli, 1983), "Il delitto perfetto. La televisione ha ucciso la realtà?" (Cortina, 1996), "Patafisica e arte del vedere" (Giunti, 2006).

precedente seguente
dot

dot
novita
Le voci del silenzio. Storie di italiani detenuti all'estero
Le voci del silenzio. Storie di italiani detenuti all'estero
Geopolitica, vol. II, n° 2-3 :: Asia-Pacifico: un nuovo pivot
Geopolitica, vol. II, n° 2-3 :: Asia-Pacifico: un nuovo pivot
Quaderni di Geopolitica, n° 3 :: Italia e Serbia. Passato, presente e futuro di un'amicizia
Quaderni di Geopolitica, n° 3 :: Italia e Serbia. Passato, presente e futuro di un'amicizia
da scoprire
Il vizio oscuro dell'Occidente. Manifesto dell'Antimodernità
Il vizio oscuro dell'Occidente. Manifesto dell'Antimodernità
Il libro nero degli Stati Uniti d'America. Storia criminale degli Usa
Il libro nero degli Stati Uniti d'America. Storia criminale degli Usa
La deformazione della natura. Disordine razziale e catastrofe ecologica
La deformazione della natura. Disordine razziale e catastrofe ecologica
avatar éditions | italia
Geopolitica, vol. II, n° 2-3 :: Asia-Pacifico: un nuovo pivot
Geopolitica, vol. II, n° 2-3 :: Asia-Pacifico: un nuovo pivot
Geopolitica, vol. I, n° 2 :: La “Primavera Araba” – Un Anno Dopo
Geopolitica, vol. I, n° 2 :: La “Primavera Araba” – Un Anno Dopo
Quaderni di Geopolitica, n° 2 :: Russia-G20. Come tornare alla crescita
Quaderni di Geopolitica, n° 2 :: Russia-G20. Come tornare alla crescita
inv
Flussi RSS  Facebook  Twitter

dot
spacer dot  
© avatardiffusion '02-'13 [v15.0]. Il servente utilizzato da librad.com è integralmente garantito da un Certificato Thawte. Per verificare, dirigetevi alla pagina "in vetrina" e cliccate sul logo Thawte in fondo alla pagina.